I Giovani delle Acli partono con la campagna contro il Divario Generazionale, segnalando la grande difficoltà per una generazione a realizzarsi. ga-ascoli
Ad Ascoli Piceno sarà possibile partecipare, discutere e riflettere sul tema.
La tavola rotonda si svolgerà sabato 21 gennaio ore 18 presso la sede ACLI di Ascoli Piceno in Via III Ottobre 9, 2° piano – Sala Riunioni.
Si discuterà sulle differenze generazionali dal punto di vista lavorativo e contributivo. Si vuole denunciare le problematiche affrontate dai Giovani di Oggi, problematiche che risultano frutto di determinate scelte passate.
Inoltre si vuole confrontare due facce della stessa medaglia: il Mondo del Lavoro per i Giovani di Oggi e di Ieri.
A moderare l’incontro sarà Giorgia Spurio, coordinatrice provinciale dei Giovani delle Acli di Ascoli Piceno.
Gli ospiti invitati esamineranno tre aree specifiche:
Stefano Girolami del CIOF di Ascoli Piceno, per la sfera delle Politiche del Lavoro, mostrerà le opportunità lavorative del passato e del presente con statistiche e dati riguardanti anche l’estero;
M.Teresa Ferretti, responsabile AST Ascoli Piceno della CISL Marche, ci presenterà le forme del contratto di lavoro stipulate nel corso delle diverse generazioni e inoltre ci chiarirà l’uso discusso dei Voucher, criticato da molti perché rende più precario e deregolamentato il mercato del lavoro;
Fabio Corradini, direttore regionale del Patronato ACLI Marche, per la sfera delle Politiche Previdenziali, ci indicherà le profonde diversità generazionali dal punto di vista contributivo.
L’obiettivo è quello di promuovere una campagna associativa sulla solidarietà generazionale previdenziale.
Ad Ascoli Piceno sarà realizzato un importante tassello per il mosaico che a livello nazionale completerà tale azione solidale.